Vite Canadese

La Vite Canadese è un arbusto rampicante appartenente alla famiglia delle Vitacee; essa è particolarmente apprezzata per la bellezza del suo fogliame. Presenta steli dall’aspetto legnoso che producono lunghi viticci grazie ai quali può sostenersi a muri o a graticci; le foglie sono piuttosto grandi, di un intenso colore verde, lobate e aventi una folta peluria di colore bianco. Nei mesi primaverili ed estivi, la Vite Canadese produce una grande quantità di fiori piccolissimi, dalle tonalità chiare; in seguito alla fioritura, vi è la nascita di frutti: si tratta di bacche dalla forma rotonda, di un colore che va dal rosa al violetto e che diviene blu a maturazione avvenuta.

Ampelopsis brevipedunculata

La moltiplicazione della Vite Canadese può avvenire sia tramite semina, che mediante talea. Nel primo caso, vengono utilizzati i semi ricavati dai frutti e piantati in un semenzaio, preferibilmente intorno al mese di febbraio, oppure seminati direttamente a dimora durante il mese di aprile. La riproduzione tramite talea va fatta durante la stagione primaverile, prelevando porzioni di rami che non hanno ancora raggiunto la piena lignificazione.

Nome

Vite Canadese ( Ampelopsis brevipedunculata)

Ambiente

Vite Canadese baccheLa Vite Canadese è originaria dell’America settentrionale e del continente asiatico; la pianta non necessita di particolari accorgimenti per quanto concerne il tipo di terreno da utilizzare, al contrario è in grado di adeguarsi a qualsiasi tipo di substrato, persino quelli di natura sabbiosa o rocciosa.

Temperatura

La pianta ama l’esposizione a luoghi particolarmente soleggiati, non teme il contatto coi raggi diretti del sole. Riesce ad avere uno sviluppo adeguato anche se collocata in zone ombreggiate, tuttavia essa produrrà meno fiori e di conseguenza meno frutti. In genere, la Vite Canadese mostra una buona resistenza alle basse temperature, ciò nonostante si consiglia di tenerla in un luogo riparato dal vento durante i mesi freddi.

Mantenimento

La Vite Canadese non ha bisogno di attenzioni particolari per quanto riguarda le annaffiature: bisognerà non eccedereVite Canadese fiori piccolissimi con le quantità poiché, nella maggior parte dei casi, sarà sufficiente l’acqua piovana. Durante i mesi particolarmente caldi, si consiglia di annaffiarla una volta a settimana in modo da contrastare l’umidità, facendo bene attenzione a non lasciare il terriccio eccessivamente zuppo.

Per la concimazione della Vite Canadese è bene servirsi di un fertilizzante per piante verdi, da diluire nell’acqua delle annaffiatura almeno una volta al mese. Il periodo ideale in cui somministrarlo va dal mese di marzo fino all’arrivo dell’autunno quando sarà opportuno interrare una buona quantità di concime organico maturo alla base della pianta rampicante.

Avversità

La Vite Canadese non è immune all’attacco di parassiti quali gli afidi: questi attaccano sia l’apparato fogliare che i germogli, provocando ingenti danni. E’ possibile sbarazzarsene manualmente, ad esempio lavando la pianta con una spugna e risciacquandola con cura così da eliminare ogni residuo di sapone, oppure servendosi di prodotti antiparassitari specifici.

La pianta è anche minacciata dalla Peronospora e dall’Oidio; si consiglia un trattamento preventivo con insetticida ad ampio spettro e con un fungicida sistemico, così da prevenire attacchi esterni da parte di parassiti e malattie, anche favorite da un clima umido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi