Tolmiea

La Tolmiea è una pianta sempreverde, appartenente alla famiglia delle Saxifragaceae; si presenta come un arbusto di piccole dimensioni, che raggiunge circa i trenta o quaranta centimetri di altezza ed è facile da coltivare. Mostra un portamento eretto o anche strisciante; produce fusti molto sottili e ramificati, con grandi foglie aventi margine seghettato o frastagliato, dal colore verde chiaro, alcune volte maculate e variegate di giallo e ricoperte da una sottile peluria bianca. In estate, la Tolmiea produce piccoli fiori bruni o giallastri, aventi però scarso valore ornamentale.

Tolmiea Menziesii

La moltiplicazione della Tolmiea avviene durante il periodo primaverile, tramite talea: bisogna separare dalla pianta delle foglie vecchie, mettendole a radicare in un miscuglio di torba e sabbia; è importante che il composto sia mantenuto umido, in una posizione luminosa e a temperatura ambiente. Successivamente alla radicazione, si potrà ricorrere al rinvaso definitivo.

Nome

Tolmiea ( Tolmiea Menziesii )

Ambiente

Tolmiea foglie margine seghettatoLa Tolmiea è originaria dell’America centrale e settentrionale; la pianta predilige terreni ricchi di materia organica e che siano in grado di trattenere al meglio l’umidità: si consiglia di preparare un substrato, mescolando poco stallatico con terriccio universale bilanciato e corteccia finemente sminuzzata.

Temperatura

La pianta ha bisogno di esposizioni a luoghi  semi ombreggiati o anche completamente ombreggiati: la si può allevare tranquillamente anche in appartamenti poco luminosi, dalle cui finestre filtra poca luce anche per parecchie ore al giorno. Sebbene la Tolmiea venga coltivata per lo più come pianta di appartamento, essa non teme il freddo ed è in grado di tollerare temperature anche vicine ai -3°C. Le condizioni termiche ideali tuttavia, si aggirano intorno ai 21°C nei mesi primaverili ed estivi, mentre in inverno sarebbe opportuno che non scendano sotto i 7°C. Se è possibile, si raccomanda di collocare la pianta in un ambiente molto ben ventilato, ma senza correnti di aria.

Mantenimento

La Tolmiea necessita di essere annaffiata regolarmente, in modo da mantenere il terriccio sempre ben umido, ma mostrando Tolmiea fiori piccolil’accortezza di non impregnare il substrato o lasciare acqua nel sottovaso. Si consiglia inoltre, di vaporizzare le foglie ogni tre o quattro giorni: in questo modo sarà garantita l’umidità ambientale necessaria alla pianta.

La concimazione della Tolmiea va fatta durante il periodo primaverile, servendosi di un buon fertilizzante da diluire nell’acqua delle annaffiature: è bene che il concime abbia, oltre i macroelementi di Azoto, Fosforo e Potassio, anche quelli di Magnesio, Ferro, Manganese, Rame, Zinco e Boro, tutti importantissimi al fine di ottenere uno sviluppo sano ed equilibrato della pianta.

Avversità

La Tolmiea viene spesso minacciata dalla presenza del Ragnetto rosso, un acaro che prolifera soprattutto in ambienti caldi e secchi: esso crea delle ragnatele scure sulla parte inferiore delle foglie. Si può ricorrere ad un intervento preventivo, vaporizzando le foglie e mantenendo quindi l’umidità ambientale; in alternativa, lo si può combattere con prodotti acaricidi facilmente reperibili.

La pianta è particolarmente soggetta alla comparsa di marciumi radicali: si consiglia di conseguenza,  di avere particolare attenzione per il drenaggio dei vasi, ed evitare fastidiosi ristagni d’acqua sul fondo di essi.


Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi