Quisqualis Indica

La Quisqualis Indica è una pianta rampicante, appartenente alla famiglia delle Combretaceae; particolare è la sua fioritura, i cui colori mutano nel corso delle settimane. Essa è costituita da foglie ovali e lanceolate, dal colore verde intenso e che resistono anche per tutto l’inverno; I fiori sono formati da cinque petali che posseggono le tonalità più svariate dal bianco, rosa o porpora, e appaiono nel mese di giugno e per tutta la durata dell’estate.

Combretaceae

La pianta, adatta sia per la coltivazione in vaso che per quella in terra, dove si svilupperà ai piedi di un muro o accanto ad una recinzione che possa servirle da appoggio, è di taglia media e può raggiungere anche i cinque metri di altezza. La Quisqualis Indica viene spesso utilizzata come pianta ornamentale grazie al suo aspetto molto florido nonché alla bellezza e ai colori particolarmente intensi delle sue foglie e dei fiori.

La moltiplicazione della Quisqualis Indica può avvenire sia per seme che per talea: è bene che la si effettui nel periodo primaverile.

Nome

Quisqualis Indica

Ambiente

Quisqualis Indica fiore 5 petaliLa pianta è originaria delle zone tropicali; la Quisqualis Indica predilige terreni non eccessivamente drenati, il substrato ideale dovrebbe essere costituito da torba, sostanza organica, terriccio, pomice e sabbia.

Temperatura

Si consiglia caldamente di collocare la Quisqualis indica in una zona semi-ombreggiata della casa o del giardino, così che possa ricevere la luce diretta del sole solamente nelle ore più fresche della giornata, evitando il rischio di scottature alle foglie. La pianta non sopporta climi troppo rigidi, di conseguenza è opportuno, durante la stagione invernale, posizionarla in casa o in serra. Al contrario, nelle zone dove le temperature risultano essere piuttosto miti, essa può essere allevata anche in piena terra, dove raggiungerà dimensioni notevoli.

Mantenimento

La Quisqualis Indica deve essere annaffiata con regolarità, ma senza eccessi: due o tre bicchieri d’acqua ogni una o due settimane sono Quisqualis Indica foglie ovalisufficienti. Gli esemplari coltivati in piena terra hanno bisogno di irrigazioni infrequenti, mentre quelli coltivati in appartamento devono essere mantenuti sempre umidi, ricordandosi di non lasciare residui di acqua nel sottovaso, che potrebbero creare spiacevoli ristagni.

Per quanto concerne la fertilizzazione della pianta, è raccomandabile servirsi di concime disciolto nell’acqua delle annaffiature, da utilizzare ogni quindici o venti giorni. Si consiglia un fertilizzante per piante da fiore o per piante verdi, ricco in azoto e potassio, così che possa favorire una crescita equilibrata e rigogliosa della pianta. In alternativa,  ci si può servire anche di un concime a lenta cessione, da aggiungere al terreno ogni tre o quattro mesi.

Avversità

La Quisqualis Indica non è immune al rischio di malattie fungine, che possono verificarsi in seguito a un notevole sbalzo termico tra le ore diurne e quelle notturne o a piogge fin troppo frequenti che comportano un’eccessiva umidità; bisognerebbe trattare tali avversità anticipatamente con un fungicida sistemico, da adoperare prima che i germogli risultino essere eccessivamente grandi.

Verso la fine della stagione fredda,  si suggerisce anche un trattamento insetticida ad ampio spettro, in modo da evitare l’attacco di afidi e cocciniglie.

Un commento su “Quisqualis Indica

  1. adriana castiglia scrive:

    vorrei acquistare una pianta di quisqualis….sapete indicarmi chi me la spedirebbe?. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi