Pervinca

La Pervinca è una pianta erbacea, sempreverde appartenente alla famiglia delle Apocynaceae; essa viene allevata come pianta ornamentale, coltivata nei giardini o anche in vaso ed utilizzate per creare siepi e cespugli. La Pervinca è caratterizzata da un fusto di consistenza legnosa, strisciante oppure eretto; le foglie sono lisce, dalla forma lanceolata e di un bel verde acceso. La pianta produce fiori singoli, tubolari  e con cinque lobi, posizionati sull’ascella delle fogli superiori; il colore varia a seconda delle specie, ma solitamente se ne trovano di blu o viola.

Vinca major

La moltiplicazione della Pervinca avviene generalmente per talea apicale: le parti della pianta da prelevare devono essere di circa 10 cm, da tagliuzzare con un coltello pulito in modo da evitare infezioni alla pianta; si consiglia di eliminare le foglie poste più in basso e porre le talee in un contenitore riempito con terra e sabbia, ricoperto con un telo di plastica e collocato all’ombra. Una volta nati i primi germogli, il contenitore va sistemato in un luogo luminoso, e  quando le piantine saranno cresciute si potrà procedere col rinvaso definitivo.

Nome

Pervinca ( Vinca major )

Ambiente

Pervinca fiori tubolariLa Pervinca è originaria dell’Europa e dei Tropici, ma è molti diffusa anche in Italia. La pianta  ben si adatta ad ogni tipo di terreno, ma al fine di avere una crescita migliore si consiglia di utilizzare un terriccio fertile e leggermente acido, a cui unire della torba. Nel caso in cui la si coltivi in vaso, è preferibile aggiungere alla terra dei cocci o altro materiale per favorire il drenaggio dell’acqua.

Temperatura

La Pervinca va tenuta all’aperto durante la stagione estiva, e in casa quando il clima è particolarmente rigido; la temperatura più adatta per la pianta si aggira intorno ai 18  o 21 gradi: essa ben tollera il caldo, mentre d’inverno sopravvive con difficoltà a temperature più basse di 15 gradi. La pianta necessita di molta luce, per cui è preferibile collocarla in luoghi parzialmente ombreggiati o anche esposte in pieno sole.

Mantenimento

La Pervinca ha bisogno di annaffiature abbondanti e frequenti sia in primavera che in estate, e per parte dell’autunno; è pervinca foglie lanceolateimportante, tuttavia, evitare che il terreno sia troppo bagnato e che ci siano ristagni d’acqua, molto dannosi per la pianta. Durante la stagione invernale, le annaffiature vanno ridotte e si consiglia di lasciare il terreno solo leggermente umido.

La concimazione della Pervinca va fatta dalla primavera all’autunno, con un fertilizzante liquido da diluire nell’acqua delle annaffiature; l’operazione va ripetuta ogni due settimane. Il concime dovrà contenere azoto, fosforo e potassio, ma è preferibile che l’azoto sia in quantità maggiori rispetto agli altri due elementi, dal momento che esso favorisce la crescita delle foglie.

Avversità

Cattive tecniche di coltivazione possono essere particolarmente dannose per la piana: in caso di scarsa illuminazione o poco concime, la Pervinca non fiorisce; se non la si annaffia adeguatamente, le foglie tenderanno ad appassire.

La pervinca può essere attaccata da parassiti come la cocciniglia, che crea delle macchie sulla parte inferiore delle foglie: per sbarazzarsene, bisogna lavare la pianta e trattarla con antiparassitari specifici. Anche il ragnetto rosso che fa assumere alla foglia un colore grigio  o giallogliolo, minaccia la salute della pianta: in questo caso si devono pulire le foglie che presentano il parassita, oppure si può usare un prodotto specifico.


Potrebbero interessarti anche:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>