Melograno

Il Melograno è una pianta arborea di natura perenne appartenente alla famiglia delle Punicaceae. Esso viene utilizzato per scopi ornamentali in molti giardini della nostra Penisola o, nelle sue varianti nane, sui balconi o sui terrazzi.

Punica Granatum

Il Melograno , di altezza variabile tra i 5 e i 7 metri, è composto da un fusto molto tortuoso e da foglie disposte in maniera opposta, molto lucide e di forma allungata. In genere esse sono lunghe dai  4 ai 7 cm e larghe 2 cm. I fiori, che anticipano il famoso frutto, sono generalmente di colore rosso, composti da quattro petali. Il frutto del Melograno è una vera e propria bacca di natura carnosa, di dura consistenza e dal colore molto scuro. La sua forma è tondeggiante ed ha un diametro variabile dai 6 ai 13 cm. All’interno del frutto, suddiviso in tante piccolissime sezioni, si trovano i semi. Essi, in gran parte delle varietà, posseggono una polpa di colo bianco o rosso acceso e contengono un piccolissimo tegumento legnoso.

Il Melograno si riproduce per semina o per talea semilegnosa. Questa seconda variante riproduttiva, è anche la migliore. Essa consiste nel prelevare talee della lunghezza di 13 cm, verso la fine della stagione invernale, e lasciarle radicare in piena terra.

Nome

Melograno (Punica Granatum)

Ambiente

fiori rosso accesoLa pianta del Melograno trova le sue origini nelle zone a partire dall’Iran, sino all’india del Nord. Sin da tempi remoti, questa specie di albero da frutto. È stata presente nel territorio del Caucaso, nonchè in tutta la macchia mediterranea.  Attualmente è una specie molto coltivata nel Messico, negli Stati Uniti ed in Arizona. Il Melograno predilige ambienti molto secchi e moltissime ore di sole diretto.

Temperatura

Il Melograno è una pianta che sopporta molto bene sia le temperature eccessivamente secche della stagione estiva, che quelle fredde  invernali , tipiche del clima mediterraneo. E’ in grado, infatti, di resistere a temperature minime di -10°C.

Mantenimento

La coltivazione del Melograno non è per nulla complessa. Esso è un genere che tende a riprodurre moltofrutto con semi frequentemente dei polloni radicali, così da infittirsi rapidamente.  L’unica condizione che è necessario assicurarsi, è che abbia un terreno ben drenato e, come la gran parte degli alberi da frutto, abbastanza profondo.

Le irrigazioni non devono mai essere eccessive, ma piuttosto frequenti e in dosi contenute. Si procede con innaffiature più abbondanti solo in caso di lunghi periodi di siccità estrema.

La concimazione può essere compiuta utilizzando un buon fertilizzante per piante da frutta, non eccessivamente complesso.

La potatura va compiuta per eliminare i rametti secchi che non hanno prodotto frutti da circa due anni, nonché per dare alla pianta una forma più ordinata e meno cespugliosa. In genere, si tende a dare al Melograno, la classica forma ad alberello.

Avversità

Solo se posto in ambienti molto umidi, può esser soggetto a marciumi radicali e ad attacchi fungini. Nel complesso, però, il Melograno resiste molto bene agli attacchi parassitari. In rari casi, è stato riscontrato sulla pianta in questione, l’attacco da parte di Cocciniglie e Afidi, debellabili con anticoccidici specifici.


Potrebbero interessarti anche:

Un commento su “Melograno

  1. margherita scrive:

    come sono le radici del melograno? si può piantare vicino ad un muro di cinta e vicino a una casa? le foglie cadono in inverno? con quali piante può convivere? il suo accrescimento in h è rapido o lento ? quali sono le zone (città) in cui potrebbe crescere bene? Le stesse domande valgono anche per le altre schede di piante

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>