Lachenalia

La Lachenalia è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Liliaceae. Appartengono a tale genere, numerose specie, ma solo alcune sono coltivate per scopi ornamentali.

lachenalia Liliaceae

La Lachenalia è tecnicamente una pianta bulbosa, di natura carnosa. Ciascun bulbo produce, in genere, circa due foglie. Esse sono molto lunghe e di forma appuntita, di circa 15-20 cm, disposte in posizione verticale. In genere, il loro colore predominante è il verde scuro, di tanto in tanto con macchioline rossastre o verde molto chiaro, in base al periodo dell’anno. Le infiorescenze compaiono in autunno, nascendo direttamente dai fusti prodotti dai bulbi. Essi sono di forma tubolare e di colore variabile: giallo, arancione, rosso, blu o verde acido. I frutti, successivi alle infiorescenze, sono di colore scuro .

La Lachenalia produce per natura un numero molto ampio di piccoli bulbi, meglio noti come bulbilli. Essi possono essere posti nei vasi all’inizio della stagione autunnale, ciascuno separatamente, ad una profondità non eccessiva. La riproduzione per semina, invece, è meno utilizzata in quanto è necessario attendere dai due ai tre anni per la comparsa delle prime giovani piantine. In alcuni casi, meno frequenti anche della semina, si procede mediante la recisione di talee fogliari. In tutti e tre i casi, va utilizzato del terreno misto a sabbia e torba alla temperatura di 24-26 °C.

Nome

Lachenalia

Ambiente

fiori tubuliformiLa Lachenalia è originaria dell’Africa del Sud, soprattutto delle zone di Provincia del Capo. Coltivazioni più recenti, sono distribuite in Olanda. Essa si sviluppa soprattutto negli ambienti molto luminosi. Se  la si coltiva in appartamento, è necessario posizionarla in un luogo ben attraversato dalla luce solare.

Temperature

La temperatura ideale per la coltivazione della Lachenalia si aggira intorno ai 14°-15°C. Quando i bulbi sono appena interrati, vanno tenuti in un luogo molto fresco; viceversa, all’apparire dei primi piccoli steli, le giovani piantine possono essere riposte in appartamento tentano di mantenere una temperatura non eccessivamente alta.

Mantenimento

La Lachenalia va annaffiata con regolarità, ogni sette giorni circa. E’ necessario assicurarsi che il terreno sia Lachenalia foglieasciutto tra un’annaffiatura e la successiva. Non appena le foglie si seccano, è necessaria una sospensione delle annaffiature.

Il substrato ideale, quando le piantine sono ormai adulte, è un terreno composto da terriccio di foglie, pezzetti di corteccia e un terzo di sabbia per favorirne il delicato processo di drenaggio.

La concimazione va compiuta nella stagione primaverile e, in quanto piante da fiore, necessitano di particolare attenzione sotto questo punto di vista. E’ consigliabile scegliere un semplice concime per piante da fiore, contenete grosse dosi di potassio. Essendo tale concime a cessione graduale, si consiglia di utilizzarlo ogni quattro mesi.

Avversità

La Lachenalia viene spesso attaccata dalla cocciniglia. Essa è visibile nel momento in cui si forma, sull’apparato fogliare, una patina bianca e appiccicosa. E’ possibile debellare la cocciniglia in due modi. Il primo consiste in un’operazione molto semplice: strofinare la parte interessata con un batuffolo imbevuto di acqua ed alcool. La seconda modalità, maggiormente indicata nel caso in cui la superficie interessata sia molto estesa, prevede l’utilizzo di antiparassitari specifici consigliati dal proprio vivaista di fiducia.


Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi