Guzmania

La Guzmania è una pianta sempreverde, appartenente alla famiglia delle Bromeliaceae; essa viene allevata come pianta da appartamento, nonché a scopo ornamentale. E’ epifite, ovvero cresce sopra un’altra pianta prendendone parte delle sostanze nutritive e vitali; le sue dimensioni variano in base alla specie, e vanno dai venti centimetri fino ad un metro. Possiede foglie lunghe e robuste, dalla forma lanceolata: formano una rosetta con una cavità centrale che contiene l’acqua. Produce bellissimi fiori tubolari dai colori sgargianti che vanno dal rosso all’arancio.

 Bromeliaceae

La moltiplicazione della Guzmania avviene tramite semina o anche per separazione dei figli; la prima risulta essere poco fattibile poiché la pianta per produrre i semi dovrebbe trovarsi in condizioni climatiche eccellenti,  ed avere almeno due o tre anni di vita. Come se non bastasse, per la radicazione dei semi sono necessarie competenze specifiche e specialistiche il che rende l’operazione poco consigliabile. Nel secondo caso, bisognerà tagliare le radici della Guzmania figlia e metterle in un terreno da acidofili, aspettando la nascita di nuove foglie.

Nome

Guzmania

Ambiente

Guzmania foglie lanceolateLa Guzmania è originaria dell’America centro-meridionale e delle Antille; essa predilige un tipo di terreno che sia lievemente acido. Per il rinvaso, si consiglia di servirsi di un substrato formato da torba, sabbia, radici delle felci, corteccia e se è possibile aghi di pino.

Temperatura

La pianta, essendo di origini tropicali, necessita di un ambiente molto umido, di temperature elevate anche durante la stagione invernale, e dell’esposizione al sole, seppur filtrata. Per mantenere alta l’umidità ambientale, in particolar modo in inverno, è importante vaporizzare la chioma e porre il vaso della Guzmania in un sottovaso pieno di ghiaia ed acqua, così da creare un’evaporazione lenta che umidifichi l’aria circostante. In inverno, la temperatura non dovrà mai essere inferiore ai 15C° poiché la pianta non tollera minimamente il freddo.

Mantenimento

Durante i mesi estivi, la Gezmania ha bisogno di essere annaffiata ogni giorno così da mantenere il terreno sempre guzmania fiore tubolareumido; è importante, tuttavia, stare bene attenti ad evitare la formazione di ristagni idrici, per nulla tollerati dalla pianta. Al contrario, in inverno le annaffiature dovranno essere drasticamente diminuite, ma è necessario continuare con la vaporizzazione delle foglie , garantendo sempre un’indispensabile umidità.

La concimazione della Gezmania va fatta in estate ogni venti giorni circa, servendosi di fertilizzante liquido da diluire nell’acqua delle annaffiature. E’ opportuno che il concime risulti equilibrato piuttosto che specifico per qualche componente, dal momento che dovrà servire solo da incentivo per la crescita stessa di foglie e fiori.

Avversità

Molto spesso, a causa dell’eccessiva umidità, la Gezmania può essere soggetta a marciume radicale che comporta l’imbrunimento delle foglie, o all’attacco di funghi. E’ consigliabile agire tempestivamente , utilizzando prodotti specifici.

Inoltre, la pianta viene minacciata dalla presenza di afidi: questi parassiti attaccano sia le foglie che i fiori, succhiando la linfa dalla pianta e rendendola vischiosa. E’ possibile sbarazzarsene manualmente, ovvero lavando la pianta con una spugnetta e assicurandosi di risciacquarla con cura, così da eliminare ogni residuo di sapone; in alternativa, ci si può servire di antiparassitaria specifici.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>