Fucsia

Al genere fucsia appartengono circa un centinaio di specie di arbusti a foglia caduca o sempre verdi, originari dell’America centro meridionale e della Nuova Zelanda. In Italia vengono coltivate le specie di piccole o medie dimensioni, che vengono utilizzate come annuali o come perenni da ritirare in serra temperata durante l’inverno.

pianta fucsia genere

Hanno fusti molto ramificati, semi legnosi, di colore verde o rossastro; il fogliame è di colore verde brillante e di forma ovale o lanceolata, le foglie possono avere margine interno o seghettato e la maggior parte delle specie in coltivazione sono sempre verdi.

Nella maggior parte delle specie, le dimensioni si aggirano intorno ai 25-40 cm, le specie rustiche possono arrivare a misurare anche 100-150 cm, mentre in natura arrivano a raggiungere i 2-3 metri di altezza.

I fiori di questa specie sbocciano durante la primavera fino ad autunno, sono penduli e formati da quattro sepali allungati, spesso riuniti a formare una lunga forma tubolare.

I petali sono quattro ma esistono molte varietà ibride a fiore doppio o stradoppi; questo fiore è molto particolare e prende il nome di orecchini o ballerine, per la forma pendula. Il colore solitamente è rosa o rosso per le specie botaniche ma sono presenti anche colori come il bianco, l’arancio, il lilla, il blu ed il viola. Ai fiori seguono piccole bacche carnose contenenti alcuni semi fertili.

Nome

Fucsia

fucsia fioreAmbiente

Prediligono posizioni molto luminose ma non a diretto contatto coi raggi del sole per periodi di tempo troppo prolungati; possono svilupparsi anche in zone ombreggiate. Molte specie che si trovano in commercio non sopportano il freddo per cui vanno coltivate in giardino solo durante il periodo estivo. Le specie rustiche non temono il freddo e riescono a sopportare gli inverni rigidi.

Temperatura

La temperatura ideale per la coltivazione di questo arbusto va dai 13° ai 20°C; prediligono terreni soffici e ricchi di materia organica; si coltivano in un buon terriccio universale bilanciato alleggerito con piccole quantità di sabbia. Non necessitano di vasi di grandi dimensioni, ma il contenitore deve essere leggermente più grande delle pianta.

Mantenimentofiori fucsia

Da marzo ad ottobre va annaffiato con regolarità evitando che il terreno rimanga asciutto per troppo tempo. Durante il periodo della vegetazione dobbiamo aggiungere concime, mescolato all’acqua delle annaffiature, alle piante ogni 15-20 giorni.

Avversità

La coltivazione in un ambiente poco ventilato può favorire la presenza di ristagni idrici che portano spesso a malattie fungine del fogliame e dell’apparato radicale. In primavera gli afidi colpiscono i germogli.


Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi