Eustoma

L’Eustoma è una pianta erbacea perenne che ha origini dall’America meridionale e dalle isole Caraibiche; appartiene alla famiglia delle Gentianacee ed è composta da delle foglie ampie e basali di colore verde-bluastro, che danno un tono decorativo all’ambiente. In estate produce molti fusti che portano numerosi boccioli dai quali sbocciano dei fiori abbastanza grandi a forma di campanula di color viola, rosa,lilla, giallo o porpora. Le specie botaniche hanno i fiori viola o lilla.

eustoma

Si propaga per semina, lasciando che nuove piantine abbiano il tempo di crescere e fortificarsi prima della messa a dimora da effettuare in primavera. L’Eustoma viene coltivata prevalentemente in appartamento, ma è molto diffusa anche come fiore reciso; c’è chi la coltiva in giardino annualmente.Il genere Eustoma racchiude soltanto due specie erbacee perenni, caratterizzate dall’avere fiori che assomigliano ai papaveri. Le varietà selezionate vengono coltivate per la produzione di fiori recisi e per la coltivazione in vaso, anche in appartamento.

Nome

Eustoma grandifloum

eustoma fiori Ambiente

Per la coltivazione di questa pianta si deve utilizzare un terreno ricco e ben drenato , costituito da terriccio bilanciato, mescolata a della sabbia di pino sminuzzata per mantenere un po’ di umidità. Si consiglia di rinvasare l’Eustoma ogni 2-3 anni per ottenere una pianta rigogliosa. A fine inverno possiamo far riprodurre l’Eustoma per seme, seminando sottovetro a temperatura ed umidità controllate, almeno 20° C; quando le piantine hanno raggiunto una dimensione che le rende spostabili, ripicchetarle in vasi singoli. Si possono moltiplicare le biennali anche per divisione dei cespi in primavera.

Temperatura

Tenere la pianta in un luogo molto asciutto e luminoso, non esposto direttamente ai raggi solari per troppe ore al giorno; l’eustoma teme il freddo, quindi in inverno va assolutamente tenuta in casa vicino ad una finestra e lontano da fonti di calore dirette.

Mantenimentoeustoma macchiato

Dal periodo che da marzo ad ottobre va annaffiata con regolarità ma senza esagerare, lasciando che il terreno si asciughi tra un’annaffiatura e l’altra. Nei mesi freddi va annaffiata sporadicamente solo quando il terreno è asciutto, vaporizzando,di tanto in tanto, le foglie con acqua demineralizzata. L’Eustoma riesce, inoltre, a sopportare senza problemi brevi periodi di siccità senza risentirne. Nel periodo vegetativo si può aiutare lo sviluppo della pianta, fornendo del fertilizzante liquido per piante da fiore, mescolato all’acqua delle irrigazioni almeno una volta al mese.

Avversità

La pianta può essere attaccata da cocciniglia ed acari che compromettono il suo stato di salute. Si consiglia di trattare con prodotti specifici. Inoltre, attenzione all’eccesso di umidità che può essere causa di malattie fungine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi