Criptanto

Il Criptanto è una erbacea sempreverde, appartenente alla famiglia delle Bromeliaceae. Quasi tutte le specie sono prive di fusto e le foglie sono disposte in modo da formare una rosetta quasi a livello del terreno; inoltre esse sono molto appariscenti e si mostrano screziate o striate, dai molteplici colori: possono assumere tonalità che vanno dal marrone al rosa, al verde, all’argento, al bianco o al rosso.  La pianta  produce piccoli fiori color crema, poco vistosi rispetto alle foglie. Il criptanto può essere allevato sia  in vaso che all’aperto.

Cryptanthus

La moltiplicazione può avvenire per seme: si piantano in vasi di circa cinque centimetri, ad una temperatura ideale che si aggira intorno a 21°C e con un substrato che dovrà essere tenuto appena umido.

Nome

Criptanto  ( Cryptanthus )

Ambiente

Criptanto foglie screziateIl Criptanto è originario del Brasile. Esso non ha particolari esigenze per quanto riguarda il tipo di terreno; se la si coltiva in vaso, è consigliabile utilizzare un composto denso e sciolto formato da torba, un po’ di sabbia grossolana e perlite per assicurare  il rapido scolo dell’acqua di irrigazione in eccesso,  dal momento che non sono per niente graditi i ristagni idrici.

Temperatura

Il Criptando ha bisogno di un’ottima illuminazione per uno sviluppo sano e rigoglioso, accertandosi tuttavia che non sia esposto ai raggi diretti del sole; se la luce dovesse essere scarsa, la pianta non riuscirà a mantenere vivi i colori delle foglie che finiranno con lo sbiadire, perdendo di conseguenza la loro bellezza. Nei mesi invernali, è opportuno che le temperature non scendano mai sotto i 15°C mentre in quelli estivi, la pianta riesce a tollerare tranquillamente anche  condizioni termiche che si aggirano intorno ai 30°C.

Mantenimento

A partire dai mesi primaverili e quindi per l’intera estate, la pianta deve essere annaffiata con regolarità, così da conservare il terreno sempre umido, ma non inzuppato di acqua. Nel periodo invernale, invece,  si garantisce un apporto minimo di acqua, giusto per non lasciare asciugare il terriccio. Dal momento che il criptanto predilige gli ambienti umidi, è opportuno nebulizzare le foglie quasi ogni giorno e servirsi di un sottovaso contenente ciottoli e poca d’acqua che, evaporando, assicurerà la giusta umidità di cui la pianta ha bisogno.

Si consiglia di fertilizzare il criptanto, dal periodo primaverile e per tutta l’estate, solo una volta al mese, adoperando un concime liquido da diluire nell’acqua di irrigazione e dimezzando le dosi rispetto a quanto riportato sulla confezione. Il fertilizzante dovrebbe essere bilanciato in Azoto, Fosforo e Potassio.

Avversità

Nel criptanto si possono riscontrare alcune avversità quali la decolorazione delle foglie, causata da un’eccessiva illuminazione o laBromeliaceae perdita delle screziatura data invece da uno scarso apporto di luce; ancora, le foglie possono assumere una tonalità troppo scura, causata da un ambiente esageratamente asciutto.

La pianta è spesso minacciata dalla presenza di Cocciniglie che creano macchie sulla parte inferiore delle foglie; si può risolvere il problema, eliminandole con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool oppure lavando il criptanto con acqua e sapone neutro, accorti a  strofinare molto delicatamente con una spugnetta.


Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi